René Goscinny

14 Agosto 1926: René Goscinny nasce a Parigi, secondo figlio di Simkha (ingegnere chimico) e Anna Goscinny.

1928 — Giugno 1928: Trasferimento della famiglia Goscinny a Buenos Aires, in Argentina. René Goscinny vi passerà lì tutta la sua infanzia.

1928/1942 — Infanzia in Argentina. La famiglia Goscinny fa numerosi viaggi. René Goscinny conserverà degli splendidi ricordi di queste crociere intorno al mondo.

1943 — Dicembre 1943: morte di Simkha Goscinny per emorragia cerebrale a 56 anni. Al giovane René Goscinny non resta che mettersi a cercare lavoro; gli piacerebbe iscriversi alle Belle Arti.

1944 — René Goscinny diventa vice aiuto contabile in una fabbrica di recupero di vecchi pneumatici.

— In seguito, diventa apprendista disegnatore in un’agenzia di pubblicità.

— Ottobre 1944: René Goscinny collabora con Quartier Latin, rivista redatta con alcuni suoi vecchi compagni del liceo francese. Pubblica i suoi primi lavori come disegnatore e sceneggiatore.

1945 — Ottobre 1945: primo viaggio a New York per raggiungere suo zio Boris. Diventa interprete presso un’azienda d’import-export marocchina a Brodway.

1946 — Per evitare il servizio militare americano, il giovane René Goscinny s’imbarca per la Francia nel Maggio 1946, ed effettua il servizio militare nell’esercito francese. Viene mandato a Aubagne, al 141mo battaglione di fanteria. Il Caporale Capo Goscinny diventa disegnatore autorizzato del reggimento (illustrazioni, manifesti, ecc.).

1947 — Alla liberazione, René Goscinny torna da sua madre a New York.

— Aprile 1947: Di ritorno a New York, inizia a fare il giro dei creativi, degli editori e delle agenzie di stampa.

— René Goscinny realizza le illustrazioni del romanzo di Balzac: "La fille aux yeux d’or" per le edizioni Elf.

1948 — Dopo un anno e mezzo di disoccupazione, René Goscinny trova finalmente un posto come "tuttofare" in un’agenzia di pubblicità. Lì incontra Harvey Kurtzmann e Bill Elder, futuri fondatori di Mad.

1949 — René Goscinny pubblica il suo primo libro: "Playtime Stories (libro puzzle), Kunen Publishers, con illustrazioni di Fred Ottenheimer.

— Firma due altri libri-puzzle per bambini: "The Monkey in the Zoo" e "Water Pistol Pete and Flying Arrow".

— Vacanze a Parigi. Durante il viaggio di ritorno, René Goscinny viene a sapere che un disegnatore belga è andato a vivere a New York.

— René Goscinny incontra allora Joseph Gillain, meglio conosciuto come Jijé. Da Jijé, conosce Morris, che lavora presso un editore newyorchese di cartoline dipinte a mano.

1949/1950 — I due nuovi amici non si lasciano più, e si ritrovano regolarmente da Jijé.

— Goscinny ne approfitta per imparare cose nuove sul mestiere di disegnatore di fumetti.

1950/1951 — René Goscinny continua a pubblicare libri per bambini come illustratore o sceneggiatore.

— Tramite Jijé, René Goscinny viene presentato a Georges Troisfontaines che dirige la World’s Press e che gli propone di andare a trovarlo, un giorno che fosse venuto a Bruxelles.

— Creazione del personaggio di Dick Dicks che nessuno vide mai.

— René Goscinny parte per Bruxelles per presentare i suoi lavori. Negli uffici della World’s Press conosce Jean-Michel Charlier, convinto che René Goscinny abbia maggiore avvenire come sceneggiatore che come disegnatore. Charlier convince Troisfontaines a non lasciar partire un tipo che possiede un simile talento.

— René Goscinny incontra Yvan Chéron dell’International Press, che accetta di pubblicare Dick Dicks sul supplemento giovani di La Wallonie.

— Incontro ed amicizia spontanea con Albert Uderzo negli uffici parigini dell’International Press (Avenue des Champs-Elysées).

— Con lo pseudonimo di Liliane d’Orsay, René Goscinny scrive una rubrica di "saper vivere" per la rivista Les Bonnes Soirées, con articoli illustrati da Mitacq, Hubinon e Uderzo.

1952 — Creazione con Albert Uderzo del personaggio di Jehan Pistolet, pubblicato su La Libre Junior (supplemento settimanale del quotidiano La Libre Belgique).

- René Goscinny scrive le sceneggiature di "L’Oncle Paul" per Eddy Paape su Spirou, e crea "Fanfan et Polo Gentlemen-farmer" per Dino Attanasio su La Libre Junior.

— Creazione (disegno di Albert Uderzo), su un’idea di Yvan Chéron, del personaggio di Luc Junior per lo stesso giornale (ripreso più tardi da Greg).

— Prima versione di Oumpah-Pah. Progetto rifiutato da tutti.

— Georges Troisfontaines propone a René Goscinny di andare in America per lanciare un settimanale della televisione: TV Family, per conto delle edizioni Dupuis. Ne usciranno 14 numeri.

1953/1954 — Tornato in Francia, crea, con Albert Uderzo, il personaggio di Sylvie, che verrà poi ripreso da Martial.

— René Goscinny idea i testi per Le Moustique con vari disegnatori. Realizza anche qualche illustrazione.

— Sempre per La Libre Junior, René Goscinny e Albert Uderzo creano il personaggio di Bill Blanchart. E’ la sola serie realista creata dal duo.

1955 — Pubblicazione (testi e disegni) di Dick Dicks e Capitaine Bibobu.

— Prima sceneggiatura di Lucky Luke di Morris per l’album "Des rails sur la prairie".

— Con lo pseudonimo di Agostini, René Goscinny scrive i suoi primi "Petit Nicolas" per Sempé.

— Per gli Stati Uniti, Goscinny supervisiona delle antologie dedicate agli umoristi europei (Sempé, Fred, Morez o Siné).

1956 — Per aver voluto creare un "sindacato" di fumettisti, René Goscinny viene "espulso" dalla World’s Presse.

— Creazione di Edipresse (agenzia stampa) e Edifrance (agenzia di pubblicità) con Uderzo, Charlier e Jean Hébrard, con uffici a Parigi, prima in Rue de la Bourse, poi in Rue Helder.

— Creazione della rivista Clairon per la società Fabrique-Union e del settimanale Pistolin per il cioccolato Pupier. Pistolet riapparirà su Pistolin con il nome di Jehan Soupolet.

— Creazione per la rivista Pistolin della serie eponima, su disegni di Victor Hubinon.

— Ripresa della serie "Benjamin et Benjamine" per il giornale dallo stesso nome, su disegni di Albert Uderzo.

— Per il progetto Le Supplément Illustré, Goscinny collabora con Jijé per "Max Garac", con Uderzo per "Antoine L’Invincible", con Morris per "Fred le Savant", ribattezzato "Du raisiné sur les bafouilles", con Franquin per "Mimile", "Garçon de bureau" e con Will per "Marlène Mannequin", ribattezzato più tardi "Lili Mannequin" per Paris-Flirt.

— Prima collaborazione per il "Journal de Tintin": "Monsieur Tric" con Bob de Moor, "Globul le Martien" e "Le naufragé volontaire" con Tibet, "Klaxon" con Macherot.

— René Goscinny scrive "L’Or du vieux Lender", un’avventura di Jerry Spring, per Jijé su Spirou.

1957 — Collaborazione al Journal de Tintin, per il quale Goscinny ed Uderzo creano i personaggi di Poussin et Poussif, La Famille Cokalane (pagina di pubblicità per la lozione Pétrole Hahn), La Famille Moutonet e la ripresa del personaggio di Oumpah-Pah.

- Creazione sul Journal de Tintin di "Alphonse livreur" con Tibet; scrive anche una sceneggiatura di Chick Bull sempre per Tibet, delle sceneggiature di "Prudence Petitpas" per Maréchal e del "Signor Speghetti" per Attanasio, e, soprattutto, collabora con Franquin su "Modeste et Pompon".

1958 — Prepubblicazione di Oumpah-Pah su Le Journal de Tintin, fino al 1962.

- Per Paris-Flirt, in collaborazione con Uderzo, René Goscinny inventa i personaggi di Monsieur e Madame Plume, ribattezzati più tardi Routine.

- Incontro dell’équipe di Edipresse con François Clauteaux (responsabile pubblicità all’Oréal-Monsavon).

- Progetto comune con Radio Luxembourg per la creazione di un giornale dedicato ai giovani francesi.

1959 — Per questo giornale, Uderzo e Goscinny vogliono riprendere il tema di "Roman de Renart" in versione fumetto. L’idea era nata. Quindi...

— Agosto 1959: creazione di Asterix e Obelix.

— 29 Ottobre 1959: Primo numero di Pilote "Ca, c’est un journal!" ("Questo sì che è un giornale!"), edito dalla Societé Nouvelle du Journal Pilote.

— 29 Ottobre 1959: Prepubblicazione sul n°. 1 di Pilote di "Astérix le Gaulois", su disegni di Uderzo.

— René Goscinny è segretario di redazione del giornale.

— René Goscinny scrive le storie di "Jacquot le mousse" per Christian Godard, pubblicate sul n°. 1 di Pilote.

1960 — Parallelamente al suo lavoro per Pilote, René Goscinny scrive delle "gags" per il cinema.

— Incontra Marcel Dassault al Jours de France, e scrive i testi di Gaudéamus, disegnato da Coq.

— Pilote è riscattato da Georges Dargaud.

— René Goscinny diventa Direttore della redazione del giornale.

— René Goscinny inventa "Ran-tan-plan, le chien le plus bête de l’ouest", nell’episodio "Sur la piste des Dalton", il diciassettesimo album di Lucky Luke.

1961 — Uscita del primo album di Asterix: Astérix le Gaulois (tiratura iniziale 6.000 copie) (It. "Asterix il Gallico", 1968).

— Testi per "Les Divagations de Monsieur Sais-Tout", disegnato da Martial e pubblicato su Pilote.

— René Goscinny è membro del Consiglio di redazione del giornale.

— Incontra Gilberte Polaro-Millo (sua futura moglie) durante una crociera nel Mare del Nord.

1962 — Uscita del secondo album di Asterix: "La Serpe d’Or" (It."Asterix e il falcetto d’oro", 1969).

— In seguito ai risultati catastrofici di un referendum (undicesima posizione) effettuato su Le journal de Tintin, René Goscinny e Albert Uderzo decidono di interrompere Oumpah-Pah.

— In collaborazione con Cabu per Pilote, scrive i testi di "La Potachologie Illustrée".

— Creazione del "Grand Vizir Iznogoud" per il n°. 1 di Record, e di "Valentin le Vagabond" per Pilote, su disegni di Jean Tabary.

1963 — René Goscinny diventa co-redattore capo con Jean-Michel Charlier.

— 5 Dicembre 1963: Prepubblicazione sul n°. 215 di Pilote di "Astérix et Cléopatre".

— Uscita del terzo album di Asterix: "Astérix et les Goths" (It. "Asterix e i Goti", 1968).

1964 — Testi per "L’Os à Moelle" di Pierre Dac.

— Uscita del quarto album di Asterix: "Astérix Gladiateur" (It. "Asterix gladiatore", 1969).

— Scrive la sceneggiatura di "Facteur Rhésus pour L’Os à Moelle", su disegni di Claire Bretécher.

1965 — Lancio del primo satellite francese soprannominato Astérix.

— Uscita del quinto album di Asterix: "Le Tour de Gaule"’ (It. "Asterix e il giro di Gallia", 1978).

— Uscita del sesto album di Asterix: "Astérix et Cléopatre" (it. "Asterix e Cleopatra", 1969).

— Conosce Pierre Tchernia, per il quale scrive la sceneggiatura del film per la televisione "L’Arrosseur arrosé".

— Creazione, in collaborazione con Marcel Gotlib, dei "Dingodossiers" per Pilote.

— Testi per Pariscope.

— Ritrova Gilberte Polaro-Millo durante una crociera nel Mediterraneo.

1966 — 19 Settembre 1966: Asterix è sulla copertina del n°. 796 di l’Express, sottotitolato: "Astérix, le phénomène Français" ("Asterix, il fenomeno francese").

— Albert Uderzo e René Goscinny ricevono "Le Prix Gaulois" dell’Académie gauloise di Montélimar.

— Uscita del settimo album di Asterix: "Le Combat des Chefs" (It. "Asterix e il duello dei capi", 1970).

— Uscita dell’ottavo album di Asterix: "Astérix chez les Bretons" (It. "Asterix e i Britanni", 1969).

— Uscita del nono album di Asterix: "Astérix et les Normands" (It. "Asterix e i Normanni", 1970).

1967 — Uscita del decimo album di Asterix: "Astérix Légionnaire" (It. "Asterix legionario", 1968).

— Le vendite degli album delle avventure di Asterix raddoppiano il milione di copie vendute.

— All’insaputa degli autori, e su iniziativa di Georges Dargaud, gli Studios Belvision di Bruxelles fanno uscire l’adattamento in cartone animato di "Astérix le Gaulois" (It. "Asterix il Gallico"). Il film è un enorme successo di pubblico.

— Tentativo di adattamento televisivo delle avventure di Asterix: "Deux Romains en Gaule", film realizzato da Pierre Tchernia, su sceneggiatura di René Goscinny.

— 26 Aprile 1967: matrimonio di Gilberte Polaro-Millo e Rene Goscinny.

1968 — Uscita dell’undicesimo album di Asterix: "Le Bouclier Arverne" (It. "Asterix e lo scudo degli Averni", 1969).

— Uscita del film "Astérix et Cléopatre" (It. "Asterix e Cleopatra"), questa volta supervisionato da Goscinny e Uderzo.

— Maggio 1968: La redazione di Pilote è in subbuglio.

— Uscita del dodicesimo album di Asterix: "Astérix aux Jeux Olympiques" (It. "Asterix alle Olimpiadi", 1972).

— René Goscinny è nominato Direttore del giornale.

— Nascita di Anne, figlia di Gilberte e René Goscinny, il 19 Maggio.

— Rivolta del Maggio ‘68; la redazione di Pilote è in subbuglio; la guida di René Goscinny è messa in discussione dai disegnatori del giornale.

1969 — "Tous les visiteurs à terre": romanzo di René Goscinny nel quale parla con passione dei viaggi oltreoceano.

— Uscita del tredicesimo album di Asterix: "Astérix et le Chaudron" (It. "Asterix e il paiolo", 1970).

— Uscita del quattordicesimo album di Asterix: "Astérix en Hispanie" (It. "Asterix in Iberia", 1970).

— Partecipazione alla trasmissione radiofonica su europe 1, in collaborazione con Fred, Gébé e Gotlib.

1970 — Uscita del quindicesimo album di Asterix: "La Zizanie (It. "Asterix e la zizzania", 1971).

— Uscita del sedicesimo album di Asterix: "Astérix chez les Helvètes" (It. "Asterix e gli Elvezi", 1971).

— "Le match de Paris": testi per Paris-Match.

1971 — Sceneggiatura del cartone animato: "Daisy Town".

— Uscita del diciassettesimo album di Asterix: "Le Domaine des Dieux" (It. "Asterix e il regno degli Dei", 1972).

1972 — Marcel Gotlib, Nikita Mandrika e Claire Bretécher fondano l’Echo des Savanes.

— Uscita del diciottesimo album di Asterix: "Les Lauriers de César" (It. "Asterix e gli allori di Cesare", 1973).

— Uscita del diciannovesimo album di Asterix: "Le Devin" (It. "Asterix e l’indovino", 1973).

— Co-sceneggiatura, con Pierre Tchernia, del film "Le Viager".

— René Goscinny diventa Direttore Generale del giornale Pilote.

1973 — Uscita del ventesimo album di Asterix: "Astérix en Corse" (It. "Asterix in Corsica", 1974).

— Sinopsi del film di Pierre Tchernia: "Les Gaspards".

— René Goscinny riprende il ruolo di Direttore della pubblicazione del giornale.

1974 — Uscita del ventunesimo album di Asterix: "Le Cadeau de César" (It. "Asterix e il regalo di Cesare", 1975).

— Goscinny lascia Pilote.

— Creazione dello Studio Idéfix (Dargaud, Goscinny e Uderzo, tre soci in parti uguali).

— Pilote diventa mensile; il nome di René Goscinny sparisce dal colophon.

— Morte di Anna, madre di René Goscinny.

1975 — Uscita del ventiduesimo album di Asterix: "La grande traversée" (It. "Asterix in America", 1976).

1976 — Uscita del ventitreesimo album di Asterix: "Obélix et Compagnie" (It. "Asterix e la Obelix S.p.A., 1977).

— Uscita del cartone animato: "Les douze travaux d’Astérix" (It. "Asterix e le dodici fatiche").

1977 — 5 Novembre 1977: morte di René Goscinny a 51 anni.

1978 — Chiusura dello Studio Idéfix.

1979 — Uscita del ventiquattresimo album di Asterix sceneggiato da René Goscinny: "Astérix chez les Belges" (It. "Asterix e i Belgi", 1979).

— 1 Ottobre 1979: Costituzione delle edizioni Albert-René.

1985 — Grande mostra alla Tour Eiffel su iniziativa di Gilberte Goscinny. I disegnatori presentano monumenti alla gloria di Goscinny.

1994 — 3 Febbraio: morte di Gilberte Goscinny.

1999 — 29 Ottobre 1999: Asterix festeggia i suoi 40 anni.

 

JEAN-MICHEL CHARLIER

1924 — 30 Ottobre 1924: nascita di Jean-Michel Charlier a Liegi, in Belgio.

1929 — Scopre il fumetto (Hergé su Le Petit Vingtième, Alain Saint-Ogan su Le Dimanche Illlustré e Pitche de Alek Stonkus su La Libre Belgique). Il giovane Jean-Michel Charlier disegna per proprio conto le storie di Pitche. Quelle storie saranno poi pubblicate sul quotidiano.

1929/1940 — Jean-Michel Charlier passa un’infanzia ed un’adolescenza calma e studiosa. Continua a disegnare, si appassiona alla pittura e legge tantissimo.

1940/1945 — Studia diritto per 5 anni, ottiene la laurea in Diritto e fa apprendistato in uno studio di avvocati a Liegi. Il giovane Jean-Michel, però, capisce ben presto che non farà mai carriera come avvocato. Le sue conoscenze in diritto, comunque, gli saranno molto utili in seguito per negoziare con gli editori o per consigliare i disegnatori.

— Conosciuto Georges Troisfontaines, inizia le sue prime collaborazioni a Spirou. Illustra le rubriche d’aviazione, firmandosi con lo pseudonimo di Flettner.

— Negli uffici della World’s Presse, Georges Troisfontaines presenta Victor Hubinon a Jean-Michel Charlier.

1946 — "L’Agonie du Bismarck" è la prima collaborazione tra Charlier e Hubinon. Charlier vi disegna tutto quello che riguarda navi e aerei. Questa storia di 16 pagine sarà pubblicata in Settembre su Spirou.

1947 — 3 Gennaio: Pubblicazione sul n°. 455 di Spirou di "Les Japs attaquent", prima storia delle avventure di Buck Danny (disegni di Hubinon, testi di Charlier). Hubinon disegnerà altri 39 episodi di queste avventure, fino alla sua morte nel 1979.

1948/1950 — A Bruxelles, i due giovani autori dividono un appartamento e così si conoscono meglio.

— Lavorando essenzialmente per la World’s Presse, che rifornisce le edizioni Dupuis, Jean-Michel Charlier realizza sceneggiature per Hubinon ("Buck Danny" o "Tarawa atoll sanglant"), Hubinon, poi ripreso da Weinberg ("Joe la Tornade dans Bimbo"), e Hubinon e Paape ("Surcouf").

1950/1951 — Creazione di "Tiger Joe", con disegni di Hubinon assistito da Eddy Paape e di "Fanfan et Polo", con disegni di Dino Attanasio per La Libre Junior.

— A Bruxelles, Jean-Michel Charlier conosce Albert Uderzo.

— Jean-Michel Cherlier risuscita il personaggio di Belloy, pubblicato sul supplemento del giovedì del quotidiano La Wallonie.

— Parallelamente, scrive le sceneggiature di "L’Oncle Paul" per Spirou, su disegni di Paape, Mitacq, Follet o Graton.

— Riprende anche il personaggio di Valhardi, su disegni di Paape, per Spirou.

— La quantità di sceneggiature e di collaborazioni che realizza è a dir poco impressionante.

— Jijé lo convince che è migliore come sceneggiatore, piuttosto che come disegnatore. Contrariato, si rende conto però che ha perfettamente ragione.

— Ottiene il brevetto di pilota, insieme con Victor Hubinon.

— Incontra Christine Lagarigue, sua futura moglie.

— Negli uffici della World’s Presse a Bruxelles, conosce René Goscinny, di cui è convinto che abbia più avvenire come sceneggiatore che come disegnatore. Charlier convince Troisfontaines a non far andare via un tipo così dotato.

1953/1954 — Matrimonio di Jean-Michel Charlier e Christine Lagarigue.

— Per poter continuare a volare, Charlier e Hubinon diventano piloti professionisti. Durante la settimana, scrivono e disegnano, e il week-end partecipano a rally aerei o a battesimi dell’aria.

— La Sabena lo ingaggia come pilota.

— Ritorna molto presto al fumetto.

— Creazione di "Alain et Christine", su disegni di Martial, per La Libre Junior.

— Creazione di "Kim Devil", su disegni di Forton, per Spirou.

— Il 25 Novembre 1954, esce "La Patrouille des Castors" in "Le Mystère de Grosbois", su disegni di Mitacq, per il n°. 867 di Spirou.

1955/1957 — Per aver voluto creare un "sindacato" di fumettisti, René Goscinny è "espulso" dalla World’s Presse.

— Per solidarietà, anche Jean-Michel Charlier dà a sua volta le dimissioni dall’International Press.

— Creazione di Edipresse (agenzia stampa) e Edifrance (agenzia di pubblicità), con Goscinny, Uderzo e Jean Hébrard, con uffici a Parigi, prima in Rue de la Bourse, poi in Rue Helder.

— Creazione del Supplément Illustré, in collaborazione con Franquin, Morris e Peyo, supplemento settimanale per i giornali del week-end, per i quali Charlier scrive "Banjo 3 ne répond plus!", su disegni di Uderzo (serie d’aviazione), "Clairette", su disegni di Uderzo e "La véritable histoire de D’Artagnan", su disegni di Jijé. Il progetto non funziona.

— In questo periodo, è estremamente difficile riuscire a piazzare le storie e, per poter far fronte ai bisogni della sua famiglia, Jean-Michel Charlier fa parecchi mestieri: sceneggiatore, serigrafo, responsabile Pubbliche Relazioni per la Chambre Syndicale della margarina francese.

1958 — Incontro dell’équipe di Edipresse con François Clauteaux (Responsabile Pubblicità all’Oréal-Monsavon).

— Progetto comune con Radio Luxembourg per la creazione di un giornale per i giovani francesi.

— Creazione per Spirou di "Marc Dacier", su disegni di Eddy Paape.

— Continua a scrivere le sceneggiature di "Buck Danny" e di "La Patrouille des Castors" per Spirou.

1959 — 29 Ottobre 1959: Primo numero di Pilote "Ca, c’est un journal!" ("Questo sì che è un giornale!"), edito dalla Societé Nouvelle del giornale Pilote (creata per l’occasione). Albert Uderzo ne è il direttore artistico.

— 29 Ottobre 1959: Prepubblicazione sul n°. 1 di Pilote di "L’Ecole des Aigles — Tanguy et Laverdure", su sceneggiatura di Charlier, di "Le Démon des Caraibes (Barbe Rouge)", su disegni di Victor Hubinon e di "Jacques Le Gall", su disegni di Mitacq.

— Jean-Michel Charlier è Direttore artistico di Pilote.

1960 — Jean-Michel Charlier è membro del consiglio di redazione di Pilote.

— Pilote è riscattato da Georges Dargaud.

— Sceneggiature per "Dan Cooper" su Tintin, con disegni di Weinberg.

1961 — Uscita del primo album delle Avventure di Tanguy e Laverdure: "L’Ecole des Aigles".

— Scrive le avventure di "Guy Lebleu" su Pilote, in collaborazione con Poivet.

1962 — Uscita del secondo album delle avventure di Tanguy e Laverdure: "Pour l’Honneur des Cocardes".

1963 — Uscita del terzo album delle Avventure di Tanguy e Laverdure: "Danger dans le ciel".

— Crea, con Jean Giraud, il personaggio di Blueberry, sul n°. 210 di Pilote del 31 Ottobre 1963.

— Jean-Michel Charlier diventa coredattore capo di Pilote, con René Goscinny.

1964 — Uscita del quarto album delle avventure di Tanguy e Laverdure: "L’Escadrille des Cicognes".

1965 — Uscita del quinto album delle avventure di Tanguy e Laverdure: "Mirage sur l’Orient".

1966 — Uscita del sesto album delle avventure di Tanguy e Laverdure: "Canon Bleu ne répond plus".

1967 — Primo adattamento televisivo delle avventure di Tanguy e Laverdure: "Les Chevaliers du ciel", con Jacques Santi e Christian Marin.

— Sommerso dal lavoro, Albert Uderzo lascia "Tanguy et Laverdure" nelle mani di Jijé.

— 18 Maggio 1967: prepubblicazione sul n°. 395 di Pilote di "Les Anges Noirs — Tanguy et Laverdure", disegnato da Jijé.

— Uscita del settimo album delle avventure di Tanguy e Laverdure: "Cap Zéro".

— Uscita dell’ottavo ed ultimo album delle avventure di Tanguy e Laverdure, disegnato da Uderzo: "Pirates du Ciel".

1968 — Maggio 1968: La redazione di Pilote è in subbuglio.

— Jean-Michel Charlier diventa coredattore capo di Pilote con Gérard Pradal.

1969 — Prepubblicazione sul n°. 497 di Pilote del 15 Maggio 1969, di "La Mine de l’Allemand perdu", undicesima avventura di Blueberry, su disegni di Giraud.

1970 — Prepubblicazione sul n°. 532 di Pilote del 15 Gennaio 1970, di "Le spectre aux balles d’or", dodicesima avventura di Blueberry, su disegni di Giraud.

1971 — Uscita sulla collezione Bibliothèque Verte di "L’avion qui tuait ses pilotes", con illustrazioni di Jijé.

1972 — Jean-Michel Charlier lascia il suo posto di redattore capo di Pilote.

1975 — Diventa direttore della redazione di Tintin (versione francese) e ci inserisce "Blueberry" e "Tanguy et Laverdure".

1976 — Crea per Pilote il personaggio di Jim Cutlass, su disegni di Giraud.

1977 — 5 Novembre 1977: morte di René Goscinny a 51 anni.

1979 — Creazione di "Super-As".

— 8 Gennaio 1979: morte di Victor Hubinon. Ha disegnato 40 avventure di Buck Danny per Charlier.

— Per FR3, realizza e scrive "Les Dossiers Noirs", serie di trasmissioni dedicate a grandi temi storici: La rivoluzione messicana, l’assassinio di Martin Luther King, Howard Hugues.

— Per TF1, realizza "Les Grandes Enquêtes", oltre che alcune trasmissioni sulla Mafia.

1980 — 20 Giugno 1980: morte di Joseph Gillain, alias Jijé.

1982 — Si dedica sempre di più alla televisione, e realizza una serie riguardante la guerra del petrolio.

1983 — Francis Bergèse riprende le avventure di Buck Danny.

1985 — Con Colin Wilson, riprende la gioventù di Blueberry.

1987 — Nuovo adattamento televisivo di "Tanguy et Laverdure": "Les nouveaux Chevaliers du Ciel".

1989 — 10 Luglio 1989: morte di Jean-Michel Charlier a 64 anni.


di René Goscinny
hazard ha pubblicato
il catalogo

  • Asterix.
    La ricetta della pozione magica

    (con Albert Uderzo)