Milo Manara

Maurilio Manara, è nato a Luson (Bolzano) nel 1945.
Nel 1969 debutta come autore di fumetti su “Genius”, collana erotico-poliziesca edita da Furio Viano.
Nel 1970 disegna due numeri di «Terror» e nel 1971-73 disegna Jolanda de Almaviva, serie sexy.
Del 1974 è «Telerompo», rivista satirica realizzata insieme a Saverio Pisu; nello stesso anno inizia la sua collaborazione con «Il corriere dei ragazzi».
Nel 1976 esce, su «Alterlinus», Lo Scimmiotto, sceneggiato da Pisu. Nel 1977-79 ha luogo la collaborazione con Larousse (opere a fascicoli La storia di Francia, La scoperta del mondo e La Cina). Tre episodi per la Storia d'Italia di Enzo Biagi, edita da Mondadori. Nel 1978 esce su «(A Suivre)» (ed. Casterman) il primo episodio della serie HP e Giuseppe Bergman, la «prima volta» di Manara come sceneggiatore.
Nel 1979 esce per la Cepim L'uomo delle nevi, sceneggiato da AlfredoCastelli. Nello stesso anno viene pubblicato Alessio, il borghese rivoluzionario, sceneggiato da Pisu.
Nel 1980 esce in Francia il secondo racconto della serie Giuseppe Bergman e nel 1982 esce il fumetto western Quattro dita (l’uomo di carta).
È del 1983 Tutto ricominciò con un'estate indiana, scritto da Hugo Pratt, considerato uno dei suoi capolavori. Collaborerà ancora con Pratt per El Gaucho. Sempre del 1983 è Il Gioco, pubblicato in italia da Playmen, che ottiene grande successo.
Importante è la collaborazione tra Manara e Federico Fellini che dà vita a Viaggio a Tulum e a Il viaggio di G. Mastorna detto Fernet.
Dal febbraio del 1996 il sito internet www.milomanara.com.
È del 1996 il suo primo cd-rom, Gulliveriana, seguito, nel 1997, da Il gioco del Kamasutra.

di Milo Manara hazard
ha pubblicato
il catalogo

Federico Fellini
Milo Manara
  • Creature di sogno