Paolo Cossi
Medz Yeghern, il Grande Male
SECONDA EDIZIONE



Medz Yeghern, il Grande Male Medz Yeghern, il Grande Male è l’espressione con la quale gli armeni nel mondo designano oggi l’epoca dei massacri e delle deportazioni subiti dal loro popolo tra il 1914 e il 1916 da parte del governo e dell’esercito dell’Impero Ottomano. Paolo Cossi li descrive attraverso tre differenti spunti storici: la figura di Armin T. Wegner, il soldato tedesco che, a rischio della vita e contravvenendo agli ordini ricevuti, con i suoi reportage fotografici rivelò al mondo lo sterminio e le sevizie dei quali gli armeni erano stati vittime; il tentativo di resistenza armena passato alla storia come “i quaranta giorni del Mussa Dagh”; il processo al sopravvissuto armeno Soghomon Tehlirian che, nel 1921, assassinò per vendetta a Berlino, Mehemet Talât pascià, ministro dell’interno dell’Impero ottomano dal 1913 al 1917, poi Gran Visir (1917-1918), considerato tra i principali responsabili del genocidio e della deportazione degli armeni. I disegni e la narrazione cruda e asciutta rievocano tutto l’orrore della logica di sterminio che destinò gli armeni a “tutte le morti possibili”. Dal 2007, anno della prima edizione, Medz Yeghern, il Grande Male è stato tradotto e pubblicato in sardo, francese, spagnolo, olandese, greco e coreano, e ha ricevuto ampi riconoscimenti; in particolare, nel 2009 è stato il primo libro a fumetti insignito, dal Parlamento della comunità francese in Belgio, del premio Condorcet-Aron pour la Démocratie che ogni anno viene assegnato a persone o associazioni che si sono distinte per l’impegno nella diffusione dei principi di libertà, uguaglianza, fraternità e valori umani.


Pagine
144, b/n

Formato
17 x 24 cm

Finitura
brossura, rilegato a filo, copertina a colori con alette

Prezzo
14,50 €

ISBN
978-88-7502-090-3

Uscita
settembre 2015


  • l’autore